La passeggiata sul lungomare di Oslo - Articoli - visitoslo.com

La passeggiata sul lungomare di Oslo

Un passeggiata sul lungomare di Oslo combina una visita della città, oltre ad un po’ di storia, arte, architettura, ed un pizzico di avventura.

La passeggiata (Havnepromenaden) si estende per nove chilometri sul lungomare di Oslo, collegando la città da est a ovest, da Sydhavna (Sørenga) fina a Frognerkilen (Bygdøy).

Le torri arancioni indicano la via

La passeggiata sul lungomare, Langkaia
La passeggiata sul lungomare, Langkaia
Photo: Tord Baklund

Lungo tutta la passeggiata troverete delle grandi torri arancioni, a intervalli regolari, per essere sicuri di trovare la strada. Le torri sono decorate con opere d'arte raffiguranti gli investigatori Krüger e Krogh, protagonisti di una famosa serie di fumetti. Le torri contengone inoltre schede informative sulle attrazioni locali e l'importanza storica delle zone circostanti.

 

Una passeggiata sul lungomare

Una passeggiata sul lungomare vi porterà attraverso diverse parti della città, antiche e moderne, ognuna con le proprie distinte caratteristiche.

Il fiordo si incontra con la città a Sørenga

Sørenga Seawater Pool
Sørenga Seawater Pool
Photo: Tord Baklund

Potete iniziare la vostra passeggiata a Sørenga, un quartiere modernissimo con una splendida vista sulla città e sul fiordo. La zona è molto ben frequentata dagli Osloniti, ed è un luogo ideale per godersi l'estate calda di Oslo con musica dal vivo, gelati e una piscina con acqua di mare. Il quartiere è frequentato anche da canoisti, e dispone di un tunnel illuminato lungo 300 metri che si collega al fiume Akerselva.

 

Nei dintorni si trovano inoltre alcune delle più spettacolari attrazioni architettoniche di Oslo, come il palazzo dell'Opera, e gli alti e stretti edifici che compongono il quartiere del Barcode. Nel punto in cui si incontrano Sørenga ed il Barcode, troverete il ponte di Sørenga. Il ponte, in precedenza molto trafficato, è stato trasformata in un parco, un po’ come l’Highline di New York - un buon esempio di come le vecchie strutture siano state riutilizzate nel quartiere ipermoderno.

Shopping, ristoranti e arte ad Aker Brygge e Tjuvholmen

Astrup Fearnley Museo, Tjuvholmen
Astrup Fearnley Museo, Tjuvholmen
Photo: Tord Baklund

Un'altra tappa consigliata lungo la passeggiata è Aker Brygge, un quartiere alla moda di negozi e ristoranti. Lungo il molo si trovano alcuni dei migliori ristoranti di Oslo, per una cucina raffinata, così come negozi di moda d’alta qualità, il tutto all’interno di una zona pedonale.

 

Lasciandovi dietro Aker Brygge troverete un altro quartiere di nuova concezione, Tjuvholmen, che si estende nel fiordo. Questo quartiere di lusso vanta canali in stile veneziano, usati da imbarcazioni private e canottieri.

 

A Tjuvholmen ci sono anche ristoranti, il museo d’arte moderna Astrup Fearnley, e zone residenziali disegnate da circa 20 diversi architetti di fama mondiale. Prendete l'ascensore fino in cima alla torre di avvistamento Tjuvtitten per una vista mozzafiato.

Attività sportive a Filipstad

Skur 13, Fillipstadkaia
Skur 13, Fillipstadkaia
Photo: Frode Sandbech

Il lungomare può essere utilizzato per fare jogging, andare in bicicletta e altre forme di attività fisica, alcune parti del percorso sono particolarmente adatte allo sport. Skur 13 vicino al lungomare di Filipstad è un vecchio magazzino che è stato ristrutturato in un enorme skate park al coperto realizzato per gli X Games 2016. Una volta terminati gli  X Games il parco è stato girato ai pattinatori e skater di Oslo, ed è ora aperto a chiunque voglia fare skate in una vera e propria struttura per professionisti.

 

L'esterno della struttura è decorato con opere colorate dell'artista norvegese Pushwagner. Ci sono pure attrezzature da palestra , panchine e aree verdi.

Verso la natura

A ciascuna estremità del lungomare, si trovano vari sentieri costieri che offrono nuove possibilita di concludere la passeggiata con un tuffo nella natura.

 

Mappa panoramica
Mappa panoramica
Photo: GRID for Oslo Kommune
Visitoslo.com uses cookies

for statistics etc. By using the site, you consent to our use of cookies. Read more.

Close