Il meglio dei cocktail bar a Oslo

Scuotere, versare, sorseggiare

Il meglio dei cocktail bar a Oslo

Scoprire i diversi cocktail bar di Oslo può essere un’esperienza divertente e inaspettata.

Ingredienti che una volta erano solo considerati commestibili stanno comparendo nei nostri drink, come le alghe, i camemori ed il tradizionale formaggio marrone.

Cocktail a Himkok
Cocktail a Himkok
Photo: Sara Johannessen

Uno dei locali più nuovi di successo a Oslo è l'Himkok. Himkok, che si traduce in "fatto in casa", è anche una micro-distilleria. Nel 2017 è stato citato come uno dei 50 migliori bar del mondo. Se riuscite a trovare l'inconfondibile ingresso oscurato, sarete accolti da baristi in eleganti cappotti da laboratorio bianchi che mescolano le bevande a base di vodka, gin e aquavit micro distillato. All'esterno scoprirete un cortile con un bar che serve sidro, un ristorante sul retro ed un barbiere di vecchia scuola al piano superiore. Cosa non amare di questo posto?


Per darvi un'idea di quello che succede nel mondo dei cocktail a Oslo abbiamo parlato con alcuni dei leader del settore:

Cocktail di Torggata Botaniske
Cocktail di Torggata Botaniske
Photo: Sara Johannessen

Raccontaci della crescita della cultura dei cocktail a Oslo negli ultimi 5 anni?


Jesper Lind, proprietario e barista del Grus Grus, "dietro al bar da oltre 20 anni":

'Storicamente, alla fine degli anni '90 ci è stata una rivoluzione del cocktail a Oslo, utilizzando per lo più succhi di frutta freschi. Nessun altro l'ha fatto. Il Bar Boca è l'esempio perfetto di un cocktail bar che prepara cocktail innovativi. A partire dal 1998, questo accogliente locale, con un bar stile anni '50, ha sempre dettato i trend. La televisione a volte può anche influenzare le mode. Dopo l’uscita di Mad Men, hanno iniziato tutti a volere cocktail. Di consequenza ci siamo dovuti adattare. Negli ultimi cinque anni sono andati di moda i "taptails". Versati direttamente dal rubinetto, utilizzando ingredienti freschi e semplici per creare un cocktail perfettamente miscelato, risparmiando tempo e denaro.’

Anne Maurseth, direttrice del bar presso il Khartoum Contemporary Art Center:

‘La scena dei cocktail a Oslo è cresciuta immensamente negli ultimi 5 anni. La città non è quasi riconoscibile quando si tratta dei diversi concetti, i tanti bar e la qualità in generale. Vediamo che c’è una domanda per una gamma più ampia di locali diversi e un modo più continentale di vivere la città. Le persone escono per divertisri anche durante la settimana, e non solo nei fine settimana. Ciò apre le porte ad un mercato diverso per il settore, consentendo alle piccole imprese di prendere vita’.

Karin Dejeborn, gestrice e sommelier del Territoriet:

"La cultura dei cocktail è praticamente esplosa negli ultimi anni. Non sono sicura di che cosa sia venuto per primo, se l'interesse per i cocktail, o giusto dei cocktail bar migliori. Ad un certo punto hanno iniziato ad apparire in tutta Oslo dei nuovi, fantastici bar, generando immediatamente un grande interesse per i cocktail."

Quali sono i tuoi cocktail bar preferiti a Oslo?


I posti preferiti di Jesper: 

Fuglen - caffè, cocktail e vintage design
Fuglen - caffè, cocktail e vintage design
Photo: Sara Johannessen

Bar Boca – Il bar da dove è iniziato tutto. Ottimi baristi. Semplice. Introdusse i norvegesi al mondo dei cocktail.

Fuglen – Innovativo con vari temi. Le alghe ed altri ingredienti (raccolti in natura) nei cocktail sono sempre una chicca.

Internasjonalen – Il primo bar di alto livello che aprì a Oslo più di 15 anni fa. Erano i leader ai tempi, con uno scopo solo "piazzare piacevoli cocktail in bocca alla gente."

Grus Grus – il mio


I posti preferiti di Anne:

I baristi di Himkok
I baristi di Himkok
Photo: Sara Johannessen

HIMKOK – L'unico bar in Norvegia riconosciuto sulla scena dei bar internazionali, e non è tipicamente norvegese. Hanno creato qualcosa che nessun’altro ha, e dedicano molto lavoro al loro menu e al loro team.

Bar Lardo – Un bel baretto. Incentrato su vini naturali, alcol trasparente e il lardo. Tranquillo, semplice, ma di alta qualità.

Robinet – Un bar, ma anche un'istituzione di Oslo. Ha più di 15 anni, non scende a compromessi, ed è un buon posto per musica strana e per incontrare gente. Frequentato solitamente da artisti, musicisti e ribelli.

Khartoum Contemporary Art Center – Un bar ispirato all’Africa, con una galleria d’arte incentrata su arte Africana e Medio Orientale. Attrae una clientela di artisti, con i suoi vernissage e concetti di club sperimentale. Colorato e accogliente.


I posti preferiti di Karin:

Il bar Torggata Botaniske
Il bar Torggata Botaniske
Photo: Sara Johannessen

Torggata Botaniske – Amo il modo in cui sono riusciti a creare un locale che pare una serra o un giardino, anche se si è al chiuso. I cocktail sono incredibili e il servizio è abbastanza veloce.

Bettola – Questo è un posto dove puoi trovare un angolo tranquillo in fondo al bar, sederti e chiacchierare con i baristi o magari trovare un posto più sociale con degli amici nella zona vicino all'entrata. I cocktail sono ottimi e l'ambiente è "rilassato". Un voto in più per i giochi da tavolo per i clienti.

Pigalle – Bellissimo bar nel quartiere di Grønland. Ottimi cocktail. L'atmosfera ti trasporta letteralmente in un’altra era.

Territoriet – Anche se sembra un po 'strano citarlo come luogo preferito, è senza dubbio uno dei miei locali preferiti. Sono orgogliosa di ciò che Territoriet ha creato, e preferisco non bermi troppi Gin and Tonics in altri posti.


Mentre la scena dei cocktail continua a crescere e a prendere piede a Oslo, la domanda è in aumento non solo da parte degli Osloniti, ma anche da turisti curiosi. Assicuratevi di esplorare i vecchi e i nuovi locali dedicati ai cocktail per poter veramente assaporare tutto quello che Oslo ha da offrire. 

Scritto da Megan Guertner

Visitoslo.com uses cookies

for statistics etc. By using the site, you consent to our use of cookies. Read more.

Close